Psicologo Roma per Fobie e Disturbi Compulsivi

Cosa sono e come riconoscere fobie e disturbi compulsivi

Agorafobia o Claustrofobia sono termini praticamente scomparsi per lasciare il posto al DOC, Disturbo Ossessivo Compulsivo.

Il disturbo ossessivo compulsivo è definito come un disturbo d’ansia, caratterizzato dalla presenza di ossessioni e compulsioni.

Quando e come si manifesta il Disturbo Ossessivo Compulsivo

Si può manifestare sia nell’infanzia che nell’età adulta, anche se l’incidenza massima si ha tra i 15 e i 25 anni. Questo è un disturbo che si cronicizza, anche se oscilla tra periodi e buoni e periodi cattivi, a volte si aggrava fino a compromettere il funzionamento in diverse aree della vita. Il soggetto si sente spesso obbligato a pensare a o ad agire seguendo il suo sintomo, pur provando a contrastare o a nascondere le sue azioni, non riesce a modificarle.

Si può definire disturbo, la dove la presenza di ossessioni e compulsioni (non necessariamente entrambe) occupino una parte significativa della giornata (più di un'ora), interferiscano con lo svolgimento delle attività quotidiane e siano fonte di sofferenza.

Come riconoscere il Disturbo Ossessivo Compulsivo

Le caratteristiche di questo disturbo sono, la ripetitività, la frequenza e la persistenza dell’ossessione, accompagnato dalla sensazione che tale attività sia imposta e compulsiva.


Psicoterapia a Roma con la Dott.ssa Antonella Russo per Fobie e Disturbo Compulsivo

Una delle mie specializzazioni è proprio la psicoterapia finalizzata al riconoscimento ed alla gestione di fobie e disturbi ossessivo-compulsivi. Un percorso che accompagna il soggetto nella direzione della risoluzione di tale condizione.

La psicoterapia ha inizio con un incontro conoscitivo, presso il mio studio di Piazzale della Radio (Zona Trastevere a Roma Centro). Durante questo incontro verranno poste le basi per un percorso di psicoterapia insieme.

Antonella Russo - MioDottore.it